SORRENTO – La voce meravigliosa di Noa nella notte di musica e solidarietà del Rotary

SORRENTO – La voce meravigliosa di Noa nella notte di musica e solidarietà del Rotary

18 dicembre 2014 0 Di Redazione GwTelevision

Notte di musica a Sorrento. Sabato prossimo, 20 dicembre, ore 20, al Teatro delle Syrene dell’Hilton Sorrento Palace è in calendario il concerto del favoloso quartetto di archi dei Solis String Quartet, del chitarrista Gil Dor e della voce struggente ed inconfondibile di Noa. L’iniziativa è stata promossa dal Distretto 2100 del Rotary internazionale (che comprende 93 Club della Campania, Calabria e del territorio di Lauria) il cui governatore è il professore Giancarlo Spezie, dal Club Rotary di Sorrento e dal Comune di Sorrento.

 “La scelta di Noa -secondo Spezie- non è stata casuale, si inserisce nel programma di armonico sviluppo del Mediterraneo che vede impegnati i Rotariani in progetti di solida crescita umana, sociale e culturale. Il mondo rotariano campano e calabrese è impegnato in numerosi progetti di solidarietà sul piano locale, regionale e internazionale. Particolare interesse ha registrato la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ormai non può più essere definita emergenza sociale, ma una vera urgenza nel risolvere ed affrontare drammi che colpiscono persone di ogni età. Su questa tematica il Club di Reggio Calabria, di concerto con la Regione Calabria e l’Ordine nazionale Forense, ha organizzato un Corso formativo per giovani Avvocati della provincia accogliendo ben 120 partecipanti a dimostrazione della serietà e competenza del Rotary nell’affrontare le più delicate emergenze della nostra società civile”. Spezie ci tiene a mettere in evidenza che “in occasione della recente giornata nazionale per la “Colletta Alimentare”, i Rotariani e i giovani Rotaractiani e Interactiani del Distretto, hanno dato vita ad uno straordinario e sinergico coinvolgimento che ha portato ad un successo inaspettato di attività sociali che ci inorgoglisce e di cui andiamo fieri. Abbiamo vissuto, in tantissimi, una esperienza di genuino Rotary tra la gente delle nostre comunità”.

La manifestazione musicale di sabato prossimo, ha affermato Spezie, è proietta “al Mediterraneo, un mare in cui sono presenti i colori di tutti i mari del mondo; un’area fluida di civiltà che oltre alla semplice collocazione geografica, ha coltivato elementi comuni tanto forti da connotarne una matrice unica: mediterraneità. Un mare in cui hanno preso corpo scambi, migrazioni, incroci di razze, ibridazioni di culture e competenze. Mediterraneo senza confini che culla culture che si scambiano tutto, anche i suoni e le gestualità”.

Secondo Spezie “sarà Noa, con la sua vibrante voce, a farci riscoprire  i ritmi e le melodie che il Grande Vecchio Mediterraneo ha sedimentato anche in storie partenopee che narrano di passioni, di amore e morte, di miseria e vessazioni, di iniquità e delazioni. Da secoli queste ingiurie si abbattono  su un popolo che ha la forza di affrontare il dramma con ironia, di cercare il bello in una terra che attraendo re ed imperatori e mille conquistatori li ha conquistati tutti. La voce di Noa, cesellata dagli archi dei Solis String Quartet, sarà un prestigioso omaggio al dialetto della nostra terra, crocevia di razze, lingue e culture. Terra dove, come scriveva la sensibile e raffinata viaggiatrice Lady Blessington:da nessuna parte il flusso della vita sembra scorrere così velocemente come qui … una corrente che irradia luce mentre corre. La stessa luce che il Rotary accenderà a Sorrento con questo grande concerto di solidarietà dedicato ad un Mediterraneo in cui i rotariani, senza indugio, si lasceranno cullare, consentendo ai pensieri di ricorrersi come le onde, per riannodare ricordi e sensazioni chiuse nel recesso del proprio cervello per specchiarsi con se stessi e pensare di questa vasta massa d’acqua tutto quello che via via riaffiora dal subconscio, di poesia, di incanto, di paura, di volontà di scoprire, andare oltre a perseguir come Odisseo i labirinti della conoscenza”.

(182)