Intervista a Ciro Solimeno: le ragioni della crisi del Sud

Intervista a Ciro Solimeno: le ragioni della crisi del Sud

5 Novembre 2019 0 Di Redazione

Un sud povero, arretrato, non competitivo, è questo l’ennesimo scenario del rapporto Svimez

I dati analizzati relativi all’andamento economico, produttivo ed occupazionale del mezzogiorno, sono una replica dei rapporti precedenti.

Dal
report si evince però chiaramente che il divario tra il nord ed il
sud cresce, come cresce lo svantaggio di alcune aree meridionali
rispetto ad altre.

“La propensione economica del Sud è fatta a macchia di leopardo”- esordisce il Direttore Generale della Banca del Cilento di Sassano del Vallo di Diano e Lucania, Ciro Solimeno

Ci
sono zone più attrezzate e vicine a Centri e strade di grande
comunicazione. Ci sono altre zone, invece, che risentono di
un’arretratezza strutturale, che nel tempo si è aggravata. Zone che
continuano a vivere piccole economie talvolta stagionali, abbastanza
limitate settorialmente, come il Cilento, che quindi non riescono a
superare questo enorme divario Sud- Nord”.

Solimeno incalza, rispondendo alla domanda su cosa manchi al sud rispetto al nord Italia

“Mancherebbero le infrastrutture, opere d’interesse generale che mettano il Paese al centro di una visone omogenea di sviluppo, un’idea unitaria di crescita”.

(18)