ViviCilento: da Agropoli a Bologna per promuovere il territorio

ViviCilento: da Agropoli a Bologna per promuovere il territorio

2 Marzo 2019 0 Di Vincenza Alessio

Il territorio in vetrina ad Outdoor Expo

Nata un anno fa ad Agropoli, su iniziativa di alcuni rinomati operatori turistici cilentani, ViviCilento è una società cooperativa che ha lo scopo di promuovere e valorizzare le bellezze e le risorse paesaggistiche, ambientali, culturali e produttive del Cilento. 

Dopo aver dato inizio, lo scorso 25 febbraio, alla formazione dedicata agli imprenditori della ricettivita’ e ai servizi turistici, ViviCilento arriva alla fiera di Bologna Outdoor Expo, dove, dopo quelle di Lugano e Rimini del 2018, per la prima volta ha un suo stand per promuovere il territorio, i servizi turistici e la ricettività con un’offerta sempre più qualificata. Il 2019 sarà un anno denso di novità per la Cooperativa.

Il percorso di formazione appena iniziato ha un obiettivo chiaro, quello di far aumentare e migliorare le capacità gestionali relative ai servizi turistici oltre che ai Resort, Hotel, B&B, Casa Vacanze, coinvolgendo tutti i settori che contraddistinguono le attività.
Professionalizzare è necessario se si punta ad aumentare le proprie capacità imprenditoriali e aziendali e per tale ragione, a breve, VIviCilento avvierá un ciclo di formazione dedicato alla colazione “Fantastic Breakfast”, durante il quale un Maestro pasticcere insegnerà a tutti i partecipanti l’arte della preparazione di ottimi prodotti adatti a tutti i gusti e nel rispetto delle diverse intolleranze alimentari.

La formazione sarà concentrata in due periodi dell’anno ovvero in primavera e in autunno, e consisterà in percorsi formativi modellati sulle esigenze dei soci e orientati costantemente alla crescita qualitativa dell’offerta sul territorio. Intanto, in questo weekend, ViviCilento continuerà a promuovere e a far conoscere l’intera area dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni tra bellezze naturali, le aree marine protette, i patrimoni Unesco, la cultura, l’enogastronomia, ed i tanti attrattori turistici a partire dalla Città del Cilento Agropoli, la Sottosezione CAI “Montano Antilia”, il Rifugio Cervati, La Via Silente, Cilento in volo, il Comune di Sant’Angelo a Fasanella con due siti Unesco, l’area turistica di Teggiano ed i suoi Musei Diocesani, oltre che i Patrimoni Unesco del Parco Archeologico di Paestum, di Elea-Velia e della Certosa di Padula.

Non ultima, l’importante collaborazione con Cilento Bus Infante Viaggi, che dal 1 giugno farà collegamenti diretti e giornalieri dal Cilento e per il Cilento da Napoli e Roma.
“Abbiamo avuto una presenza notevole di tour operator e buyers interessati alle proposte di ViviCilento e degli attrattore turistici, ma anche una buona richiesta per il circuito dedicato al turismo accessibile”

“Inoltre, molte famiglie e tanti ragazzi hanno dato attenzione alle attività esperenziali da praticare all’interno del parco, come il trekking, il kayak, il percorso della via silente e l’adrenalitico Cilento in volo. Considero questa fiera molto importante e di nicchia dove l’area del Parco Nazionale del Cilento, Diano e Alburni si sente a suo agio per l’insieme delle attività che possono svolgersi in esso, come il trekking, escursioni in MTB, le immersioni, lo snorkeling e la cultura. Per oggi e domani sono annunciate circa 20. 000 presenze, quindi nutro davvero grandi aspettative” afferma Emanuel Ruocco, Presidente di ViviCilento.

(28)