Vallo della Lucania – Il “Festival della Filosofia in Magna Grecia”   

Vallo della Lucania – Il “Festival della Filosofia in Magna Grecia”  

29 ottobre 2014 0 Di Redazione GwTelevision

È iniziato lo scorso lunedì 28 ottobre e si protrarrà sino a domani 30 ottobre  il cosiddetto “Festival della Filosofia in Magna Grecia”, un’iniziativa ideata e promossa dalla presidente Giuseppina Russo e dalla vicepresidente Iriana Marini.

Il Festival della Filosofia in Magna Grecia è un evento culturale dedicato ai ragazzi delle scuole e dei Licei che mette insieme proposte culturali e di sviluppo territoriale, attraverso la riscoperta e la riqualificazione del territorio.

Il Festival coinvolge i ragazzi in un percorso di crescita esperenziale teso alla rilettura dei luoghi e degli spazi dove è nata la filosofia, in una chiave nuova, colta, diversa e affascinante, che si compone di passeggiate filosofiche, concorsi a tema, laboratori interdisciplinari, dialoghi, incontri, tavole rotonde e tanto altro ancora.

L’antica Magna Grecia, dunque, ritrova la sua unicità e specificità grazie a questo evento che, a partire dal luogo di origine Velia-Elea, patria di Parmenide e Zenone, si apre poi agli altri luoghi del territorio.

Anche i ragazzi del comune di Vallo della Lucania sono stati coinvolti nell’iniziativa, partecipando sia alle cosiddette “passeggiate filosofiche e teatrali”, che si svolgono di mattina e, attraverso l’arte della maieutica, consentono ai giovani di entrare in contatto con luoghi, volti e persone del passato,  sia ai laboratori di filosofia pratica, che hanno luogo il pomeriggio.

Quest’ultimi ruotano attorno a 3 aree: l’area filosofico-performativa, quella filosofico-visiva, quella corpo-mente e quella mente-corpo.

Si tratta, nello specifico, di varie attività che coinvolgono sia il corpo, sia la psiche (musica, danza, teatro, yoga, sviluppo dei talenti, fotografia, cinema) e che di fatto, faranno cimentare i giovani partecipanti nello studio di sé, consentendo loro di far venire fuori tutte le capacità possedute, proprio come insegna la maieutica socratica.

L’iniziativa è peraltro tesa a favorire la riscoperta delle proprie radici, nonché a far nascere nuovi rapporti interpersonali e sociali fra gli allievi delle varie scuole e licei.

Non è il primo anno che tale festival viene organizzato, ma negli ultimi anni questo ha coinvolto più di 10mila giovani, che hanno mostrato particolare interesse nei confronti dell’iniziativa.

(88)