Sala Consilina – Percorso formativo “Brainstorming”

Sala Consilina – Percorso formativo “Brainstorming”

23 ottobre 2014 0 Di Redazione GwTelevision

Oggi, 23 ottobre 2014 alle ore 12:00, nell’aula consiliare del Comune di Sala Consilina sarà siglato un protocollo d’intesa tra la Banca Monte Pruno, il Comune di Sala Consilina e la Società Operaia di Mutuo Soccorso Torquato Tasso di Sala Consilina. Parte così un progetto dedicato ai giovani studenti. Si tratta dell’avvio del percorso formativo “Brainstorming”, con il fine di divulgare la cultura giornalistica tra gli allievi dell’Istituto Comprensivo “M.T. Cicerone” di Sala Consilina. Si mira a diffondere i fondamenti della comunicazione attraverso un mescolamento di cervelli e idee dando spazio alla loro diffusione. Durante il corso, che si svolgerà nei locali del Comune di Sala Consilina e nella sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso Torquato Tasso, verrà realizzato un giornale che sarà il frutto dell’ingegno dei partecipanti.

La sottoscrizione del protocolloprevede l’intervento del grafico Daniele Campanelli, della giornalista Antonella Citro, del sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone, Elena Gallo consigliere alle Politiche Giovanili di Sala Consilina,  Gelsomina Lombardi assessore alla Cultura del Comune di Sala Consilina, Michele Albanese direttore generale della Monte Pruno, e Michele Calandriello presidente della società operaia di mutuo soccorso “Torquato Tasso”.Il programma prevede l’organizzazione di un laboratorio didattico diretto a studenti degli Istituti d’Istruzione Superiore di Sala Consilina che ne faranno richiesta, nel rispetto dei criteri che verranno fissati in accordo con il Dirigente scolastico. La partecipazione a tali attività formative consentirà di realizzare un giornale, con cadenza bimestrale, su tematiche generali rientranti nei vari campi della vita sociale, nonché di ottenere crediti formativi riconosciuti dalla scuola di appartenenza. La Società Operaia “Torquato Tasso”, coordinerà le azioni

programmate; assicurerà l’utilizzo della propria sede per le attività didattiche e per la realizzazione dei giornali; contatterà il Dirigente scolastico degli Istituti d’Istruzione Superiore di Sala Consilina per la individuazione dei criteri di selezione degli studenti che parteciperanno alle attività progettuali. Il Comune attuerà ogni azione utile ai fini della promozione del progetto fra i giovani studenti. La Banca sosterrà finanziariamente i costi del progetto, compreso il compenso per il tutor e le spese per la realizzazione dei giornali. Va ricordato che, la Società Operaia “Torquato Tasso” di Sala Consilina, istituita il 28 ottobre 1867 ed annoverata fra le più antiche associazioni salernitane, uniformò la sua attività ad uno spirito mutualistico ispirato da un momento storico di grande instabilità economica e sociale e, lungimirante nel prevedere il pericolo dell’emigrazione come fattore di impoverimento del territorio, si adoperò fin dalla sua origine creando occasioni di lavoro e dando vita ad innumerevoli iniziative tese a migliorare lo stato d’istruzione delle classi più povere, combattendo in primo luogo l’analfabetismo.

Oggi, 23 ottobre 2014 alle ore 12:00, nell’aula consiliare del Comune di Sala Consilina sarà siglato un protocollo d’intesa tra la Banca Monte Pruno, il Comune di Sala Consilina e la Società Operaia di Mutuo Soccorso Torquato Tasso di Sala Consilina. Parte così un progetto dedicato ai giovani studenti. Si tratta dell’avvio del percorso formativo “Brainstorming”, con il fine di divulgare la cultura giornalistica tra gli allievi dell’Istituto Comprensivo “M.T. Cicerone” di Sala Consilina. Si mira a diffondere i fondamenti della comunicazione attraverso un mescolamento di cervelli e idee dando spazio alla loro diffusione. Durante il corso, che si svolgerà nei locali del Comune di Sala Consilina e nella sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso Torquato Tasso, verrà realizzato un giornale che sarà il frutto dell’ingegno dei partecipanti.

La sottoscrizione del protocolloprevede l’intervento del grafico Daniele Campanelli, della giornalista Antonella Citro, del sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone, Elena Gallo consigliere alle Politiche Giovanili di Sala Consilina,  Gelsomina Lombardi assessore alla Cultura del Comune di Sala Consilina, Michele Albanese direttore generale della Monte Pruno, e Michele Calandriello presidente della società operaia di mutuo soccorso “Torquato Tasso”.Il programma prevede l’organizzazione di un laboratorio didattico diretto a studenti degli Istituti d’Istruzione Superiore di Sala Consilina che ne faranno richiesta, nel rispetto dei criteri che verranno fissati in accordo con il Dirigente scolastico. La partecipazione a tali attività formative consentirà di realizzare un giornale, con cadenza bimestrale, su tematiche generali rientranti nei vari campi della vita sociale, nonché di ottenere crediti formativi riconosciuti dalla scuola di appartenenza. La Società Operaia “Torquato Tasso”, coordinerà le azioni

programmate; assicurerà l’utilizzo della propria sede per le attività didattiche e per la realizzazione dei giornali; contatterà il Dirigente scolastico degli Istituti d’Istruzione Superiore di Sala Consilina per la individuazione dei criteri di selezione degli studenti che parteciperanno alle attività progettuali. Il Comune attuerà ogni azione utile ai fini della promozione del progetto fra i giovani studenti. La Banca sosterrà finanziariamente i costi del progetto, compreso il compenso per il tutor  e le spese per la realizzazione dei giornali. Va ricordato che, la Società Operaia “Torquato Tasso” di Sala Consilina, istituita il 28 ottobre 1867 ed annoverata fra le più antiche associazioni salernitane, uniformò la sua attività ad uno spirito mutualistico ispirato da un momento storico di grande instabilità economica e sociale e, lungimirante nel prevedere il pericolo dell’emigrazione come fattore di impoverimento del territorio, si adoperò fin dalla sua origine creando occasioni di lavoro e dando vita ad innumerevoli iniziative tese a migliorare lo stato d’istruzione delle classi più povere, combattendo in primo luogo l’analfabetismo.

(98)