CAPACCIO PAESTUM:REPORT SULL’ATTIVITA’ DI CONTROLLO SVOLTA NEL WEEK-END SULLA SICUREZZA STRADALE

CAPACCIO PAESTUM:REPORT SULL’ATTIVITA’ DI CONTROLLO SVOLTA NEL WEEK-END SULLA SICUREZZA STRADALE

14 novembre 2017 0 Di Redazione GwTelevision

La Polizia Municipale di Capaccio Paestum, diretta dal Comandante Antonio Rubini, in piena sintonia l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Franco Palumbo, ha svolto un’attività programmata in materia di controlli di polizia stradale per le violazioni al Codice della Strada nei giorni 11 e 12 novembre.

Sono stati impegnati quattro pattuglie, due per ogni giorno, che hanno presidiato diverse aree del territorio comunale, e in particolare il centro urbano di Capaccio Scalo, Borgo Nuovo, la SS 18, la rotatoria di Capaccio Scalo. Altri agenti si sono dediti, invece, alla perlustrazione delle aree restanti del territorio comunale.

I controlli sono avvenuti nei confronti di 20 veicoli. Le violazioni accertate e contestate sono state 10 e riguardano le violazioni per omesso uso delle cinture, per sorpassi vietati, omessa revisione, guida senza patente, mancata copertura assicurativa, mancanza di documenti. Per il mancato rispetto dei limiti di velocità sono stati accertati 36 violazioni. Nel corso dell’attività di controllo mirata, è stato anche effettuato il rilevamento di un incidente stradale.

Tale attività ha la finalità, principale, di offrire una presenza sul territorio e di incentivare il rispetto delle norme del CdS.

«Il nostro ruolo è quello di stimolare il rispetto delle norme del CdS, – afferma il Commissario Antonio Rubini – prestando attenzione ai deboli utenti della strada e alla sicurezza stradale in genere. Sovente, le violazioni più ricorrenti attengono alle modalità di sosta, alla sosta negli spazi destinati ai titolari di invalidati contrassegni, fermati in prossimità di intersezioni, pedonali attraversamenti, senza lasciare spazio per i pedoni, tutte violazioni che incidono sulla libertà altrui di poter servire senza limitazioni della strada o dei servizi ad essa collegati. I comportamenti scorretti di singoli soggetti hanno una ripercussione su una pluralità di utenti della strada, il nostro compito è tutelare tutti e prevenire cercando di fornire indicazioni ai nostri cittadini sul corretto comportamento da tenere alla guida e sulle sanzioni che ne derivano. Un aspetto importante su cui dovremo lavorare è quello sull’importanza dell’utilizzo del casco, soprattutto per i più giovani. Nel ribadire che la nostra azione è nell’interesse della comunità, invita quanti interessati e vogliono partecipare a fornire indicazioni per raggiungere i risultati predefiniti ».

(2)